Le notizie dal circolo

LOCALE

Relazione morale esercizio sociale 2020

Care Socie, cari Soci,

il 2020 è sicuramente un anno che vorremo tutti poter dimenticare e relegare nei periodi più bui e tristi della nostra esistenza. La terribile pandemia che ha duramente colpito l’intero pianeta, ha portato lutti e dolore in tante famiglie. Tanti cari amici, tanti indimenticabili colleghi sono volati via,  e pregherei gli amici presenti in questa assemblea di rivolgere loro, ancora una volta, un affettuoso ricordo.

 

Le restrizioni imposte dal Governo hanno di fatto annullato ogni possibilità di organizzare la consueta mole di iniziative che da anni caratterizza questo Circolo. Solo quando si sono leggermente allentati i rischi di contagio, nel periodo estivo, siamo riusciti a far sentire ai soci la nostra presenza e la nostra immutata volontà di aggregazione e di amicizia.

 

Tutti ricordiamo le difficoltà iniziali e l’impreparazione pubblica ad affrontare l’incresciosa situazione.

In un attimo sono spariti dalla grande distribuzione prodotti comuni come l’alcol denaturato ed ogni genere di disinfettante; assolutamente introvabili le mascherine anti contagio delle quali non erano dotati nemmeno gli apparati sanitari.

 

E come tutti anche il Circolo, assieme ad Unisolidarietà, ha ritenuto di aiutare le strutture pubbliche nell’unica maniera che sembrava possibile: fare una raccolta fondi per acquistare una partita di mascherine chirurgiche presso una ditta del territorio che aveva convertito la propria produzione e ne aveva annunciato la manifattura.

 

Circolo e Unisolidarietà assieme lanciarono quindi una gara di solidarietà con questo fine altruistico. Assieme investirono l’iniziale somma di 10.000 euro  che fu presto raddoppiata grazie al solidaristico apporto dei nostri soci che vogliamo ancora una volta pubblicamente ringraziare. Tale somma è stata poi investita nell’acquisto di camici chirurgici successivamente distribuiti nelle Ulss e in alcune strutture di anziani del territorio del Circolo.

E’ stata una grandissima e generosissima manifestazione di solidarietà da parte di tutti i nostri soci di cui andremo sempre fieri!

 

L’impossibilità ad organizzare la consueta attività aggregativa ci ha dato il tempo di dedicarci a sistemare la sede del Circolo. Ecco quindi che abbiamo aggiornato il software dei nostri ormai obsoleti computer con il più moderno Windows 10 cercando di essere al passo coi tempi, e creato un bel sito internet, degno di questo nome, che potesse essere di valido supporto ai soci per la comune attività. Ora dal nostro sito si possono vedere tutte le iniziative promosse, ci si può iscrivere al Circolo e/o alle manifestazioni e si può anche stampare il Tesserino di socio utile e indispensabile per poter fruire delle tante agevolazioni e convenzioni, riepilogate nell’apposito fascicolo.

 

Sono tuttora in corso lavori di manutenzione e di sistemazione degli uffici e del magazzino merci, tutti lavori che era necessario fare, ormai divenuti improcrastinabili.

 

Nel bilancio troverete le voci di ammortamento definitivo dei beni strumentali (pc, stampanti, fax ecc.) del tutto superati e malfunzionanti e dell’azzeramento del magazzino, in quanto da tempo si badava sostanzialmente al risparmio e non si faceva nuovo approvvigionamento di gadget. Le varie uniformi sportive sono talmente logore che  sono divenute indecorose. Rinnoveremo tutto perché siamo divenuti un grande Circolo e dobbiamo essere all’altezza del nostro ruolo.

 

Si, siamo diventati un grande Circolo nel firmamento dei circoli aziendali del nostro Istituto!

 

Per effetto dell’aggregazione del Circolo Venezia - che ha scelto di confluire nel nostro per l’impossibilità di potersi attenere alla normativa del Terzo settore, e per l’estensione del nostro coordinamento fino alla provincia di Belluno, siamo divenuti il 6° Circolo a livello nazionale per numero di colleghi coinvolti.

 

La firma della convenzione aziendale con UniCredit ha finalmente portato nuove risorse finanziarie che ci stanno permettendo gli aggiornamenti di cui sopra ed una conduzione amministrativa assolutamente tranquilla. Come avrete potuto notare siamo stati, tra tutti, il Circolo che ha abbassato di più la quota associativa delle varie figure di Soci.

 

Al riguardo va detto che era stata suggerita dalla Direzione Generale UniCredit una “forchetta” per la quota associativa e noi abbiamo scelto le quote più basse in assoluto. Grazie all’associazione anche dei familiari, cui si chiede una quota simbolica di 5 euro, supereremo presto quota 2.000 soci, numeri davvero importanti, mai raggiunti dal Circolo Vicenza!

 

Tra le altre necessarie incombenze richieste dall’Azienda per poter stipulare la Convenzione del Progetto “Un Insieme” andava aggiornato lo Statuto con i requisiti obbligatori per gli Enti del 3° settore e rinnovato il Consiglio di amministrazione entro la fine dell’anno (poi, per effetto del periodo pandemico prorogati fino al 30 giugno 2021).

 

Abbiamo fatto tutto alla perfezione e finalmente siamo giunti al rinnovo del Consiglio che ormai si protraeva in regime di “prorogatio” da moltissimi anni. Nella nuova squadra figurano motivati e più giovani colleghi, oltre allo zoccolo duro della vecchia guardia che gode, in alcuni casi, di una esperienza ormai ultra ventennale. All’unanimità hanno voluto, e li ringrazio, che fossi ancora io a traghettare il Nuovo Circolo Vicenza nella nuova dimensione, cosa che cercherò di fare nel modo migliore non lesinando, come sempre d’altronde, tempo, volontà e disponibilità.

 

Per quanto riguarda le iniziative vere e proprie, davvero poche sono quelle realizzate e purtroppo sono stati anche annullati Viaggi e Soggiorni ampiamente pianificati e già prenotati dai soci. In particolare con il previsto soggiorno a Pantelleria, che doveva svolgersi nel mese di giugno, abbiamo dovuto ricorrere anche all’aiuto legale per cercare di recuperare la quota volo già anticipata ma che non ci veniva resa dalla compagnia Volotea. Alla fine siamo giunti ad una negoziazione con l’agenzia viaggi che ci ha consentito un sostanziale recupero dei nostri soldi sotto forma di un voucher di volo che potrà essere utilizzato entro fine 2021.

 

Pochissime le iniziative di carattere Sportivo: una modesta presenza ad un torneo di tennis ed un paio di attività di carattere turistico/sportivo da parte del nostro Moto club.

 

Per le Attività Ricreative, prima dello scoppio pandemico eravamo riusciti ad organizzare in extremis nel mese di gennaio  la çena del Mas’cio in collaborazione con la nostra compagnia di Teatro amatoriale “Quelli che…” che metteva in scena il secondo atto della famosa commedia “Il Mas’cio: processo morte e resuresion”.

Ottimo il gradimento dei soci che avevano partecipato in buon numero alla divertente e appetitosa serata cultural/gastronomica.
 

Siamo invece riusciti ad organizzare, con tanta buona volontà e collaborazione da parte dei consiglieri referenti delle Sezioni Territoriali, la distribuzione della Calza della Befana a tutte le ragazze e a tutti i ragazzi fino ai 10 anni di età. Centinaia di calze sono così arrivate a Bassano del Grappa e dintorni, nelle province di Belluno, di Padova, di Rovigo, di Venezia e di Vicenza.
 

Intensa come sempre sarebbe stata l’attività della Sezione Cultura nella quale purtroppo sono state annullate decine e decine di proposte ma nella quale è stato comunque possibile organizzare ottime iniziative nel periodo estivo/autunnale nelle varie province. Realizzata una buona partecipazione alla mostra Oppi in Basilica Palladiana a Vicenza e frequentatissime come sempre le iniziative nella Città di Venezia ed alle mostre organizzate a Padova e Rovigo. 
 

La Sezione Alpini ha promosso una bella escursione a Malga Foraoro sul Pasubio agli inizi di Giugno quando si iniziava finalmente ad avere ridotte misure restrittive.


I soci hanno risposto con entusiasmo, quasi per volersi finalmente sentire nella ritrovata normalità. Una settantina i partecipanti che hanno partecipato prima all’escursione e poi si sono rifocillati presso la Malga dove il Circolo ha offerto uno spettacolo commemorativo sul Primo Conflitto mondiale con musica e recitazione. Memorabile la foto ricordo riportata nel nostro sito con tricolore e cappelli alpini.
 

Nessuna attività del Bacalà Club che ha dovuto annullare sia la cena sociale che la partecipazione alle tradizionali manifestazioni di Sandrigo. Le quote di adesione raccolte nel 2020 saranno utilizzate a favore dei soci iscritti non appena la situazione si normalizzerà.
 

Non potendo fare attività aggregative il Circolo si è prodigato nel raccogliere Nuove agevolazioni ed a promuovere approvvigionamenti, consegnati direttamente al domicilio dei soci. Vino e birra a volontà ma anche il tesseramento al Touring Club e le riviste Mondadori. Notevole accoglimento della proposta del Dizionario Italiano-Vicentino acquistato da oltre 60 soci sicuramente utilizzato come simpatica strenna natalizia. Gradito e ampiamente positivo il ricorso alle iniziative in streaming nel periodo natalizio che hanno inaugurato un nuovo modo di fare Circolo e che saranno ampiamente replicate nell’anno successivo.
 

Portato a termine anche un necessario Censimento Anagrafico in occasione del periodo elettorale per mezzo del quale abbiamo potuto aggiornare la nostra mailing list, i luoghi di lavoro dei colleghi in servizio ed altre utili informazioni di carattere generale. 
 

Questo il riassunto di una anno da dimenticare che coincide però con la positiva nascita del Nuovo Circolo Vicenza e con il ritorno dei contributi aziendali che hanno alimentato le nostre finanze e resi possibili i miglioramenti in corso.
 

Come purtroppo abbiamo avuto modo di constatare anche il 2021 è iniziato sotto la terribile morsa del Corona Virus riportando tensioni e paure oltre ad altri eventi luttuosi, ma sembra che, grazie anche alle vaccinazioni a tappeto, il sole stia tornando, quasi si avverte un nuovo inizio che ci sta riportando a respirare un’aria normale e ritrovare il piacere dell’amicizia e dell’aggregazione.
 

Il Circolo continuerà ad esserci come sempre, anzi forse più di prima perché ora con le nuove leve entrate nel Consiglio e le aumentate risorse economiche si potranno organizzare iniziative sempre più belle e interessanti e si potrà contribuire in maniera più cospicua nelle quote di partecipazione.
 

E come sempre, mi piace concludere la mia relazione annuale con l’augurio di “Lunga vita al Circolo Vicenza”! ed un Grazie a tutti per la fiducia che ci accordate e per la vostra affettuosa presenza anche in questa occasione.


 

Mi preme pertanto ringraziare i Membri del Consiglio di Amministrazione del Circolo Vicenza, il Collegio Sindacale ed i Collaboratori Volontari senza il cui volontario e prezioso apporto tutto questo non sarebbe possibile né realizzabile.

 

 

UniCredit Circolo Vicenza

Il presidente          

 Carlo Pepe         

Altre news

La nuova tessera socio

E' disponibile il nuovo tesserino socio utile per ottenere sconti e agevolazioni presso gli esercizi convenzionati.

Assemblea ordinaria dei soci

Sabato 12 giugno 2021 presso l’Auditorium dei Carmini in Corso Fogazzaro Vicenza

Adempimenti e Quote dei Soci

Come ogni anno, nel mese di gennaio sono state addebitate le quote associative